Geo-localizzazione : Realtà aumentata

Da Wiki Corso Web.

Indice

Cos'è la Realtà Aumentata? [Marco Carisio]

La Realtà Aumentata (dall'inglese Augmented Reality) è un sistema di grafica interattiva che permette la rappresentazione di una realtà alterata in cui, alla normale realtà percepita attraverso i nostri sensi, vengono sovrapposte informazioni e contenuti artificiali/virtuali. Grazie a particolari dispositivi di rendering e tracciamento, l’augmented reality consente di aumentare la realtà che ci circonda con spettacolari elementi multimediali e interattivi. 


640px-Augmented_GeoTravel.jpg


Gli elementi che "aumentano" la realtà possono essere aggiunti attraverso un dispositivo mobile, come un telefonino di ultima generazione, (iPhone, Windows Phone o un telefono Android), con l'uso di un PC dotato di webcam, con dispositivi di visione (occhiali VR), di ascolto (auricolari) e di manipolazione (guanti VR) che aggiungono informazioni multimediali alla realtà già percepita "in sé".


Storia [Marco Carisio]


Come funziona la Realtà Aumentata? [Marco Carisio]

La Realtà Aumentata è una tecnologia resa possibile grazie ad un software dotato di particolari dispositivi di rendering e tracciamento. Individuando dei punti fissi in uno spazio, i dispositivi mobili che supportano questa tecnologia tracciano degli oggetti o delle forme e, vi "agganciano" gli oggetti virtuali desiderati (immagini, flusso video, oggetti, scritte 3D, personaggi virtuali, ecc.), permettendogli di seguire tutti i movimenti che avvengono in tempo reale. L’operazione di rendering può avvenire anche attraverso un tracciamento radio, aumentando notevolmente la precisione dell’applicazione.

L’AR aggiunge quindi livelli informativi di varia natura a ciò che i nostri sensi percepiscono. In poche parole si tratta di un potenziamento percettivo, è come avere "la vista di un falco, l’udito di un cervo e l’olfatto di un cane." E’ importante puntualizzare che queste integrazioni non sono affatto circoscritte ai dati visivi ma possono comprendere, se la tecnologia lo consente, dati olfattivi, uditivi e perfino tattili.

La costruzione di un ambiente AR si basa su 3 fasi principali:

  1. analisi della realtà
  2. creazione delle nuove informazioni sulla base della realtà
  3. rappresentazione di realtà + informazioni.

Nella maggior parte dei casi però l’analisi della realtà è attuata attraverso il semplice riconoscimento di un simbolo in bianco e nero (marker), spesso stampato su un foglio dall’utente, sulla cui base viene visualizzato sullo schermo un oggetto 3D o un’animazione.


Tipi di Realtà Aumentata [Marco Carisio]

La Realtà Aumentata è utilizzata su due tipi diversi di piattaforme: quella Mobile e quella Desktop.

Piattaforma Mobile [Marco Carisio]

Il telefonino o smartphone di ultima generazione deve essere dotato necessariamente di GPS per il posizionamento, di magnetometro (bussola) e deve poter permettere la visualizzazione di un flusso video in tempo reale, oltre che di un collegamento internet per ricevere i dati online.

Il telefonino inquadra in tempo reale la realtà, alla quale vengono sovrapposti i livelli di contenuto, da dati, da PDI (Punti di Interesse geolocalizzati) a elementi 3D.



Piattaforma Desktop [Marco Carisio]

La Realtà Aumentata su piattaforma computer è basata su l'uso di "markers" o ARtags, cioè dei disegni stilizzati in bianco e nero che vengono mostrati alla webcam, vengono riconosciuti dal PC, e ai quali vengono sovrapposti in tempo reale i contenuti multimediali: video, audio, oggetti 3D, ecc. Normalmente le applicazioni di Realtà aumentata sono basate su tecnologia Adobe Flash e quindi fruibili da un qualsiasi browser Internet standard.

Su questo tipo di piattaforma è poi esplosa dal 2009 una nuova "branchia" di questa tecnologia, anche definita "Augmented Advertising" e utilizzata per numerose campagne di comunicazione di corporate brands come Toyota, Lego, Mini, Kellogs, General Electrics o per cantanti come Eminem Johm Mayer, riviste come Colors, Esquire Magazine o Wallpaper.


HUD [Matteo Vacca]

HUD - Head up display!!!

Chissà quante volte abbiamo sognato di poter avere un casco, o un paio di occhiali con i quali potersi immergere in un mondo reale ma modificato!!


L’HUD è un tipo di display che permette la visualizzazione dati di volo come ad esempio quota, velocità, ecc senza dover costringere lo sguardo a soffermarsi sui vari strumenti presenti nella cabina. Questa tecnica è stata inizialmente introdotta per l’aviazione militare, ma è stata in seguito adottata anche dall’aviazione civile, implementata su veicoli terrestri e marittimi oltre che in varie applicazioni di altri settori.


Ad oggi esistono due tipi di HUD:


Fisso :in cui l’utilizzatore guarda attraverso uno schermo trasparente montato sul pannello degli strumenti dell’aereo odel veicolo. Anche gli aerei commerciali e gli altri veicoli terrestri e marittimi hanno installati apparati di questo genere.
Integrato nel casco  : in cui il display installato sulla visiera. Questa tipologia richiede un più sofisticato sistema di monitoraggio degli spostamenti del corpo per stabilire rapidamente le immagini da proiettare a video.
Si pensa che Google potrebbe rilasciare al più presto la versione beta al pubblico, o almeno PC Magazine scrive così.
Il prototipo funziona già su Android, ha una fotocamera frontale, e dispone di un display AMOLED per occhio, secondo il blog 9to5Google.
PC & Tech Authority dice che il futuristico dispositivo sarà disponibile montando un head-up display su una delle lenti che avremo in dotazione per avere una visione completamente in realtà aumentata.
Il device non sarà un’app per il ​​tuo cellulare anche se, comunica direttamente con il cloud, ci potrebbe essere una l’opzione di utilizzare tecniche di tethering tramite Wi-Fi e Bluetooth per l’accesso web.
Il tethering per chi non lo sapesse, utilizzare un cellulare come modem per offrire accesso alla rete ad altri dispositivi che ne sono sprovvisti.
Ancora, il blog 9to5Google scrive anche che la creazione gli occhiali di Google non è pressoché terminata e non è chiaro il modo in cui verrà commercializzato e venduto.

GOOGLE EYE [Matteo Vacca]

Google ha rilasciato il prototipo del Google project glass, degli occhiali HUD, con un piccolo schermo sulla destra che ti permettono tramite realtà aumentata di interagire con ciò che ti circonda, e allo stesso tempo mandare sms ed effettuare chiamate.

Qui il video dimostrativo.


Quali sono le applicazioni? [Marco Carisio]

La Realtà Aumentata ha un campo infinito di possibili applicazioni; quelle più conosciute e più datate, relative ai primi esperimenti di Realtà Aumentata, sono quelle nel campo militare e medico, così come riportato su wikipedia e in alcuni articoli che circolano nel web.

Le potenzialità che si cerca di sviluppare e valorizzare attualmente, però, sono soprattutto relative al campo della comunicazione, del marketing e della pubblicità. In tal senso, infatti, cominciano a diffondersi esempi di Realtà Aumentata che mirano alla promozione di prodotti (come automobili e cellulari), facendosi strada in un campo vastissimo dove la creatività può generare soluzioni divertenti e funzionali senza alcun limite.


Dato l’enorme impatto visivo in grado di produrre, la Realtà Aumentata è lo strumento ideale per ottenere visibilità. La sua applicazione più comune per scopi commerciali è, pertanto, all’interno di:

Il massiccio utilizzo del web, inoltre, ha incrementato lo sviluppo di piattaforme che permettono di lanciare applicazioni di Realtà Aumentata via internet. L’opportunità di poter sperimentare da casa gli effetti di questa tecnologia diventa un ottimo appeal per il lancio di campagne web, innovativa risorsa per la pubblicità non convenzionale.
Stesso discorso per i cellulari e i dispositivi mobili dotati di webcam, che diventano anch’essi strumenti per ottenere informazioni in tempo reale ed usufruire della Realtà Aumentata a portata di mano.


Un progetto di Realtà Aumentata Avanzata Nokia [Marco Carisio]

Nokia ha da qualche giorno rilasciato un video dimostrativo di un progetto a metà tra il settore della comunicazione e l'entertainment, di realtà aumentata molto particolare che sembra ormai essere arrivato ad una fase di prototipo, non si sa ancora se verrà prodotto per il pubblico o rimarrà un prototipo.


Fonti:

http://www.getonscreen.it/ar.htm
http://www.comunitazione.it/leggi.asp?id_area=143&id_art=5087
http://augmentedworld.it/cose-la-realta-aumentata/
http://it.wikipedia.org/wiki/Realt%C3%A0_aumentata
http://www.youtube.com/

Realtà aumentata: UN NUOVO STRUMENTO PER L' APPRENDIMENTO [Melissa Colombo]

   

Questo libro 3D fatto con la tecnica Mixed Reality, insegna ai bambini i diversi strati della terra, come sono stati scoperti, le onde sismiche, comparare le grandezze e altro ancora. Larngear, di origine Thailandese, coopera con l’ Istituto per la Promozione dell’ Insegnamento della Scienza e della Tecnologia, un ente sotto il Ministro dell’ Educazione, per produrre questa Mixed Reality Learning Media che farebbe gola e divertire molto i bambini proprio grazie alla sua unica 3D interazione e presentazione.

Il sito di Larngear è:www.larngeartech.com/


UTILI APPLICAZIONI Iphone/Ipad che sfruttano la realtà aumentata [Melissa Colombo]

VISEO [Melissa Colombo]

Viseo è una piattaforma innovativa di interazione tra iPhone e oggetti fisici: sfruttando la realtà aumentata, infatti, basterà inquadrare delle foto o degli oggetti perché venga mostrato su iPhone un video relativo proprio a quell’oggetto.

Se l’oggetto viene associato al database di Viseo, infatti, sul display verrà riprodotto il video relativo: l’utente potrà poi spostare tale video, scattare una foto e creare una sorta di fotomontaggio nel quale si vede da una parte il video, dall’altra l’oggetto vero e proprio.

Si tratta di un’app molto interessante, che potete vedere in azione nei seguenti video:

SUPER TORET [Melissa Colombo]

6790393961_2fc1a14d7b_m.jpg

Il Toret è il simpatico torello verde che si ispira – per nome e colore – all’inconfondibile fontana torinese. È presente nel capoluogo piemontese fin dagli anni trenta ed è difficile non notarla perché, se ne contano oggi più di settecento sparse per il centro e la periferia, all’interno e fuori dei parchi cittadini. Il Toret, tipica espressione in lingua piemontese che letteralmente significa piccolo toro, torello è considerato uno dei tratti peculiari e caratteristici della città di Torino, e non poteva che diventare la mascotte ufficiale di Torino e simbolo della linea di souvenir turistici ObjecTO.

Grazie a questa applicazione, il toret cambia materia e diventa una guida turistica multimediale che accompagna il cittadino e il turista alla (ri)scoperta degli scorci di Torino. Il visitatore può creare liberamente il suo itinerario passeggiado per le vie del centro, e “catturare” le curiosità e gli aneddoti sui luoghi che più gli interessano.

Come qualsiasi supereroe anche il Toret indossa una mascherina e si trasforma immedesimandosi nelle varie situazioni; lo potrete trovare nei panni di storico, piuttosto che curioso o addirittura misterioso.

GOST GUITAR [Melissa Colombo]

6790437609_b2eb8b7012_m.jpg 6790437753_00b4f6146c_m.jpg

GhostGuitar è un’applicazione presente su App Store che vi permette finalmente di suonare una chitarra immaginaria senza dover tenere il vostro iPhone in mano, scuoterlo o utilizzarne lo schermo. Tutto ciò che dovrete fare è posizionare l’iPhone di fronte a voi ed iniziare a suonare!

GhostGuitar utilizza la tecnologia della realtà aumentata grazie alla fotocamera del vostro dispositivo, permettendovi così di suonare una chitarra senza avere nulla tra le mani, consentendovi inoltre di suonare ogni corda individualmente. Nell’applicazione sono inclusi quattro generi di chitarra diversi: Acoustic, Clean, Crunch e Sleek. Avremo inoltre modo di creare il nostro suono personale utilizzando gli stompboxes virtuali nella pedalboard di GhostGuitar.


L’applicazione include delle sequenze di accordi pre-impostate, che potremo assegnare ad ogni tasto, permettendoci inoltre di creare un numero infinito di sequenze da poter salvare grazie alla grande libreria di accordi di GhostGuitar. Se invece vorremo essere accompagnati da un’intera band, potremo utilizzare la funzione GhostBand, in cui verrà aggiunto basso ed una batteria che, riconoscendo automaticamente i nostri accordi, seguirà la melodia fornendoci un accompagnamento degno di una band reale. Per chi invece ama cantare, GhostGuitar mette a disposizione il GhostMic, microfono che, se abilitato, ci darà la possibilità di aggiungere parti vocali al brano.


Tuttavia le feature non finiscono qui: nel caso fossimo soddisfatti del nostro lavoro, potremo decidere prima di registrarlo e successivamente salvarlo in formato audio o video con la possibilità di caricarlo su YouTube o inviarlo via email. Potremo inoltre scaricarlo sul nostro PC attraverso il Wi-Fi, ed aggiungere effetti con altri software.

E’ importante ricordare che l’applicazione, sfruttando la fotocamera frontale del dispositivo, è compatibile con iPhone 4 ed iPod Touch di quarta generazione.


Panasonic VIERA AR Setup Simulator [Silvia Assi]

La realtà aumentata è una tecnologia che permette di introdurre elementi reali che ci circondano all’interno delle applicazioni, facendone gli usi più disparati. Fino ad oggi sono state create tante applicazioni che si servono della realtà aumentata, ma non c’è mai stato un vero e proprio boom nell’utilizzo di tale funzionalità. Panasonic ha creato un’app in cui getta le basi per nuovi utilizzi con la realtà aumentata.
E’ stata scritta appositamente un’app, già disponibile nell’App Store gratuitamente, chiamata Panasonic VIERA AR Setup Simulator. Quello che l’app consente di fare è posizionare una televisione Panasonic su uno spazio, servendosi della realtà aumentata. Si può quindi avere un’anteprima di come e dove potrà essere posizionata la tv di Panasonic all’interno della vostra casa.

ATM Mobile [Adriana Lombardo]

ATM Mobile è l’applicazione ufficiale dell’azienda trasporti pubblici di Milano per iPhone e iPad.

Ggrazie alla visualizzazione delle fermate in realtà aumentata basta posizionare la fotocamera dello smartphone davanti a sé per individuare tram, bus e stazioni della metro. Molto utile per chi tende a perdersi. Lo screenshot a lato mostra, ad esempio, le fermate di tram e bus che posso individuare con questa app semplicemente puntando la strada. Una volta cliccato il mezzo preferito, dalla pagina dedicata è possibile conoscere i tempi di attesa e calcolare il proprio percorso. Estremamente semplice. Oltre alla mappa vi sono una sezione news e una di ricerca con le opzioni di calcolo percorso, ricerca linea, ricerca indirizzo, ricerca fermata e schema della rete metropolitana. Di questa applicazione esistono oggi anche le versioni perAndroid


Checkin+ [Matteo Vacca]

Checkin+ico.png

SHAPE Services GmbH ha sviluppato un'applicazione di AR che personalmente reputo utilissima, sopratutto per chi viaggia!! Quante volte ci è capitato di visitare una città nuova e non sapere dove andare a trovare un pub, un buon ristorante, qualche punto d'interesse particolare come monumenti, musei ecc!Certo esistono le mappe (che non segnano ne tutti i pub, ne tutti i ristoranti), ma obbiettivamente, quanto sono scomode? Shape Services ci ha pensato e ha sviluppato Checkin+!! Questa applicazione sfrutta l'AR, mettendo su un livello superiore rispetto a quello della videocamera del proprio Smartphone indicazioni (in forma di icone) per raggiungere negozi , pub, ristoranti ecc.

Checkin+1.jpg

Inoltre tramite Facebook o Foursquare potrai trovare i luoghi in cui i tuoi amici si sono registrati oppure condividere foto e posizione e postare direttamente sui principali Social Network questo grazie alla geo-localizzazione davvero ottimamente adattata per questa app (quel che si dice mashup perfetto?).


Augmented GeoTravel [Matteo Vacca]

GEOTRAVELICO.png

TravelGuide è un'altra applicazione che sfrutta l'AR. Simile a Checkin+, l’applicazione consente di visualizzare, per ogni luogo che si visita, quelli che sono i punti di interesse più importanti: sfruttando la fotocamera dell’iPhone vedremo sul display il nome del punto di interesse in prossimità della sua direzione, grazie all’utilizzo della bussola su iPhone 3GS.

Geotravel2.jpg

Inoltre Augmented GeoTravel consente anche di avere informazioni su tali luoghi, prendendole direttamente da Wikipedia e consentendo all’utente di salvare la pagina relativa su iPhone.

Geotravel3.jpg

Altre differenze rispetto a Checkin+ sono che questa applicazione è tutta italiana , e inoltre è possibile aggiungere PDI (Punti di interesse) personalizzati per le diverse città che si visitano, in modo da poter ricontrollare sempre qual'è quel pub fantastico in cui facevano le birre più buone di tutta la città!!!

Geotravel1.jpg


Applicazioni Android di Augumented Reality [Di Donato Leonardo]

Anche gli smartphone dotati di Android possono chiaramente usufruire di applicazioni di Augumented Reality. Di seguito vengono riportati alcuni esempi.

PugliaReality+ [Di Donato Leonardo]

Grazie a PugliaReality+ possiamo guardarci attorno attraverso la telecamera del nostro smartphone e percepire cosa ci circonda. Deciso il raggio entro il quale visualizzare i punti di interesse, possiamo visualizzarli su una mappa interattiva, per scoprire la Puglia prima di visitarla ed eventualmente scaricare schede approfondite sui luoghi scelti. Una volta arrivati, possiamo percorrere a piedi svariati itinerari, dai dolmen preistorici ai centri storici dei capoluoghi, guidati da PugliaReality+ e con l’ausilio di una tra le 350 guide audio/video disponibili. Con i tour virtuali, possiamo ricostruire antiche città romane, come Egnazia e Herdonia, visitare ville nobiliari, chiese e templi, da Faragola a Canosa, rintracciare i porti dei Messapi. Oppure possiamo scoprire i mille volti della regione e ottenere informazioni per temi, dall’artigianato all’enogastronomia, dalle spiagge ai castelli, sugli Eventi e sulle News, tutti aggiornati in tempo reale.

PugliaReality+ è una applicazione gratuita, offerta dalla Regione Puglia, realizzata dalla società in house InnovaPuglia S.p.A. in collaborazione con Telecom Design.

Anche l'utilizzo è gratuito: il 90% dei contenuti è già disponibile nella applicazione e non richiede connessione Internet. Il collegamento Internet è necessario solo per avere informazioni aggiornate in tempo reale su eventi e news e per scaricare le audioguide e i video promozionali.

Ecco un video che mostra questa applicazione all'opera.

Se vi piace e avete uno smartphone Android, scaricate l’app dal market.


Se invece avete un iPhone? Non disperate assolutamente: è stato effettuato il porting anche per iOS, la trovate sull'AppStore della Apple infatti.

IOnBoard - Guida sicura per Android [Matteo Vacca]

Vi è mai capitato di distrarvi durante la guida, magari per raccogliere qualcosa da terra, o cambiare la stazione della radio, o mandare un messaggio??sicuramente sapete che togliere gli occhi dalla strada e spostarli su qualcos'altro può essere molto pericoloso.

Picitup, un'azienda tecnologica israeliana ha annunciato iOnRoad, un'applicazione di realtà aumentata progettata per avvisare gli utenti di eventuali pericoli sulla strada.

Come funziona??

iOnRoad usa la fotocamera dello smartphone per localizzare i veicoli sulla strada e per calcolare la distanza che li separa dalla nostra auto. Quando ci si avvicina troppo alla vettura che ci precede l'applicazione farà partire un avviso, visivo e acustico.

L'app funziona anche in background e durante l'uso di altre app, come ad esempio navigatori satellitari. L'interfaccia è abbastanza semplice e consiste in pochi tasti sul lato dello schermo che permettono di passare alla modalità telefono o al riproduttore musicale dello smartphone e di gestire le opzioni relative al GPS. È inoltre possibile visualizzare dati come la velocità dell'auto e altre informazioni, come la temperatura e il meteo.

Il debutto di iOnRoad è previsto verso la metà di luglio, inizialmente solo su Android. 

Qui un video dimostrativo:



Fonte: Tom's Hardware

I principali vantaggi nell'utilizzo della realtà aumentata [Mariana Conte]

Attirare l’attenzione su aziende e prodotti grazie a convention di grande impatto Intrattenere il pubblico con performance live nel corso di eventi e manifestazioni Raggiungere e far partecipare gli utenti a nuove campagne web di comunicazione Eseguire presentazioni dal vivo con l’aiuto di brochure e chioschi interattivi, personaggi ed oggetti 3D virtuali Promuovere prodotti e marchi attraverso l’interazione fra il pubblico ed il prodotto stesso Coinvolgere attivamente il pubblico in parchi a tema con ambienti virtuali fedelmente riprodotti Interagire con informazioni e personaggi virtuali attraverso la fotocamera di dispositivi mobili. “La realtà aumentata (dall’inglese augmented reality) è una particolare estensione della realtà virtuale. Consiste nel sovrapporre alla realtà percepita dal soggetto una realtà virtuale generata dal computer. La percezione del mondo dell’utilizzatore viene “aumentata” da oggetti virtuali che forniscono informazioni supplementari sull’ambiente reale.

Un esempio abbastanza noto di questo tipo di applicazioni è in campo militare, dove ad esempio al pilota che osserva il terreno vengono fornite informazioni digitali quali la classificazione dei mezzi militari presenti in amici/nemici attraverso dispositivi integrati nel casco o nell’abitacolo dell’aereo.

Breve video dimostrativo sui modi e sulle tecniche di realizzazione di un'applicazione per la realtà aumentata. In questa presentazione www.gcode.it e www.punto-soft.com vi illustrano il prodotto che hanno realizzato per il settore dell'editoria.


Realtà aumentata, l'app Bottari[Elena Bassanetti]


Messa a punto dal Dipartimento di Elettronica e dell'Informazione (Dei) del Politecnico di Milano in collaborazione con il Cefriel. Bottari è un’applicazione Android di realtà aumentata (augmented reality, AR) che permette agli utenti che si muovono nel quartiere tipico Insa-Dong di Seoul di esplorare i punti d’interesse della zona, con particolare riferimento ai ristoranti;Bottari suggerisce agli utenti i locali più rilevanti, perché più popolari o più "in voga", o selezionati sulla base di raccomandazioni personalizzate. Bottari è un’applicazione innovativa di “reality mining” in grado di raccogliere informazioni dai social media coreani, in particolare dallo stream di Twitter degli utenti coreani, per trasformarli in indicazioni di reputazione sui ristoranti di Seoul.

Bottari sfrutta funzionalità di semantica e geo-localizzazione collegati alla social media analysis; la sua realizzazione è stata possibile grazie alla piattaforma LarKC, che ha abilitato l'integrazione di diverse tecnologie semantiche: sentiment analysis dei social media (tecnologia proprietaria di Saltlux), stream analysis e reasoning (tecnologia realizzata da Cefriel e dal Dei) e machine learning (tecnologia del gruppo di ricerca di machine learning di Siemens Research). La società coreana Saltlux ha intenzione di continuare l'ingegnerizzazione di Bottari per la sua commercializzazione in Corea a partire dal 2012.

Questo premio, che segue di pochi mesi la vittoria all'AI Mashup Challenge 2011 dell'applicazione TrafficLarKC, indica ancora una volta la qualità e l'eccellenza della ricerca italiana nell'ambito delle tecnologie semantiche del progetto europeo LarKC, co-finanziato dalla Commissione Europea e appena conclusosi. Nell'ambito di tale progetto, Cefriel e Dei hanno inventato linguaggi e strumenti per “ragionare” su stream di dati, analizzandoli in tempo reale, e hanno contribuito a portare le tecnologie oggetto di ricerca sperimentale in scenari attuali ed emergenti come quello delle cosiddette "Smart Cities" attraverso la realizzazione di prototipi pre-competitivi.

Apri e prova Bottari

FONTI:per saperne di piu

Realtà aumentata e geo-localizzazione: Historypin [Elena Bassanetti]


Creato da una società no-profit, We are what we do, in collaborazione con google. "Historypin" mira a diventare la memoria storica del mondo. Si tratta infatti di una piattaforma digitale che permette agli utenti di caricare foto e aggiungere storie legate agli scatti registrati e caricare video tour.

Historyp2.png





Whos here now:   Members 0   Guests 0   Bots & Crawlers 1
 
Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Forum Menu
Wikibook
Autori
Istruzioni
Widget e Social Media
Strumenti
Modifiche